Come anticipato il nostro noccioleto si allarga e i lavori sono cominciati!

Diciassette ettari di nocciole stanno prendendo vita plasmando nuovamente i terreni di cascina Squarzolo, ma abbiamo dovuto interromperci proprio “sul più bello”

Avevamo da poco superato la metà della quota stabilita quando i primi fiocchi di neve hanno cominciato a cadere rendendo i terreni impraticabili.

A differenza di due anni fa quando piantammo i primi sette ettari di nocciole a mano equipaggiati solamente con le vanghe, questa volta abbiamo deciso di affidarci alla ditta Poggio di Monastero Bormida che ha da poco sviluppato una macchina adatta alla piantumazione delle nocciole che non soltanto velocizza incredibilmente il lavoro, ma lo migliora decisamente.

Le radici delle piantine rimangono ben fissate nel terreno e molta terra viene smossa intorno a loro per facilitarne l’attecchimento.

Questo nuovo grande “polmone verde” permetterà di utilizzare esclusivamente le nostre nocciole nei nostri prodotti rendendoci completamente autosufficienti, e sarà un grande traguardo per l’azienda agricola perché il noccioleto di Cascina Squarzolo sarà uno dei più ampi ad essere condotto con i principi dell’agricoltura biologica in Piemonte.

Pur essendo dispiaciuti di non aver ultimato i lavori come da programma, siamo riusciti anche questa volta a non farci intimorire dagli eventi inaspettati come quelli per cui ricorderemo questo 2020 e guardiamo al futuro con grande ottimismo e speranza non già per i risultati ottenuti, ma per la perseveranza e la determinazione che sostengono le nostre scelte.

Che le restanti nocciole piantate nei primi mesi del prossimo anno siano di buon auspicio non solo per noi, ma anche per chi condivide con noi il lavoro, la passione per le cose semplici e sane, la gioia di intraprendere un percorso sconosciuto e la soddisfazione di raggiungere obiettivi inaspettati.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.

Commenti sul post